Tahiti: consigli per i viaggiatori

Motu a Bora Bora
Desirèe su Il Reporter racconta:

Sono uscito ad ammirare l’oceano. L’aria frizzante del mattino si amalgamava con le correnti gelide abbandonate dalla tempesta appena passata; qualche gabbiano solcava il mare, mentre le ultime ombre della notte lasciavano spazio ad un nuovo giorno. E con l’umidità che mi penetrava nelle ossa, mi sono sentito nulla al cospetto dell’Infinito che mi si parava agli occhi. Mataiea è tutto questo: un angolo incontaminato di paradiso

Mataiea è un villaggio sulla costa meridionale dell'isola di Tahiti nella Polinesia francese, una delle ultime mete "scoperte" dal turismo nostrano, tant'è che se si prova a cercare informazioni utili per organizzare un viaggio da quelle parti, in italiano, i risultati sono sicuramente inferiori rispetto a quelli che possono trovare turisti di lingua francese, inglese ma anche tedesca.

Eppure qualcosa si muove, più informazioni, nella lingua di Dante, sono ora disponibile sulla rete, come quelle che potete trovare su Zoover, che sono andati direttamente alla fonte, ed hanno chiesto l'Ente del Turismo di Tahiti consigli e informazioni utili su Tahiti; bravi. Su Zoover trovate adesso le prime info sulla geografia, la natura e le tradizioni di Tahiti, su come arrivarci e anche dove poter soggiornare.

A questo punto, se avete la necessità di entrare ancora più in dettaglio, o avere un riscontro su quanto letto (il consiglio è valido sempre; mai fermarsi ad un'unica fonte di informazioni), il passaggio obbligato è per il sito del ufficiale del turismo di Tahiti, anche questo in italiano, pieno, zeppo di informazioni per chi viaggia; le mance? le mance non fanno parte delle usanze locali e pertanto non sono richieste. I Negozi? I negozi il sabato chiudono alle 11:30.

Se poi vogliamo leggere un libro, che ci faccia vivere, od anche rivivere, di quei luoghi, delle sensazioni che altri viaggiatori hanno provato, quelli di Libreria Atlantide e Solea ci consigliano di leggere "Verso le isole luminose. Tahiti, Tuamotu, Marchesi" di Renée Hamon:

Tornata dai Mari del Sud descrive la meraviglia delle piantagioni di cocco, delle barriere coralline, del popolo maori e della mitica Tahiti di Gauguin, dove molti occidentali cercano un ritorno alla natura. Ma denuncia anche le malattie, la povertà e i soprusi importati in quelle terre dall’Occidente.
Un vero reportage senza lirismi fatto all’inizio del ‘900 da una viaggiatrice eccentrica e instancabile

Foto dei motu polinesiani di clesenne.

  • shares
  • Mail