The yellowtreehouse, ovvero la Casa gialla dell'albero, in Nuova Zelanda

Yellow Threehose Chi, bambino, non ha mai sognato di costruire una casa sul un albero? Anche senza arrivare agli estremi del Barone di Calvino, spesso mi sono ritrovata a sognare ad occhi aperti di vivere all'ombra di un'enorme e frondosa quercia, sullo stile degli Ewoks insomma.

Se c'è qualcuno che sogna, c'è qualcuno che fa, come gli architetti del Pacific Environments Architects che hanno progettato questo rifugio, intorno ad un albero, alto 40 metri, da qualche parte, in un bosco della Nuova Zelanda. In effetti la foto, che ho preso in prestito dal sito pacificenvironments, non è reale, perchè il rifugio è ancora in costruzione (oggi sono 41 giorni esatti da che sono iniziati i lavori), e se siete curiosi potete anche seguirne i progressi grazie al diario e alla web-cam di Tracey (che è anche molto carina, il che non guasta).

Ho parlato di un rifugio, per lasciare la sorpresa per l'ultimo; non di rifugio per bambini, più o meno grandi, si tratta, ma di un caffè e ristorante, costruito secondo le più moderne ed ecologiche tecniche costruttive. Spero solo che abbiano progettato delle scale e passerelle per salirvi (e non delle liane).

  • shares
  • +1
  • Mail