Danimarca: il Natale magico di Odense, la città di Christian Andersen



Il periodo natalizio è sempre contraddistinto da un'atmosfera fiabesca. Perché quindi non andare proprio nella città che ha dato i natali a uno dei più celebri scrittori di fiabe? Stiamo parlando di Christian Andersen e la città è Odense, sull'isola di Fionia, in Danimarca.

Come vuole la tradizione anche quest’anno, nei fine settimana del 29-30 novembre e del 6-7 dicembre, dalle 10 alle 18, il mercato natalizio di H.C. Andersen trasformerà il vecchio centro cittadino in un magico paesaggio natalizio.

Le piccole case colorate, le strade e i vicoli, decorati con candele, mille fiaccole e almeno 250 alberi di Natale, si animeranno di giocolieri, carrozze, giostre e organi a manovella creando un’atmosfera da fiaba; quindi non stupitevi se passeggiando vi capiterà di incontrare la regina delle nevi, la piccola fiammiferaia e altri personaggi delle opere di Andersen.

Nel giardino di Lotze, presso il centro culturale per bambini Fyrtøjet (l’Acciarino), ci si potrà immergere in una festa di luci: il vecchio sicomoro sarà illuminato con 32.000 lampadine che creeranno l’illusione di un cielo stellato, mentre nel vicino museo di H.C. Andersen, l’albero di Natale sarà decorato con addobbi creati dallo scrittore.

Nella piazza di Grøntorvet, la domenica, i mercanti della piazza insegneranno ai bambini a creare corone d’avvento, dall’intreccio dei rami di abete alla decorazione con bacche, candele e fiocchi. Gli allestimenti a Møntergården, il museo di storia locale, faranno rivivere l’atmosfera natalizia del 1800 con tante attività che risalgono a quel periodo: nelle vecchie case dei poveri le donne realizzeranno splendidi merletti, il falegname scolpirà statuine di legno, mentre il fabbro fonderà il metallo. Nel giardino di Møntergården si esibirà due volte al giorno la Parata di H.C. Andersen con una rappresentazione in costume delle sue favole invernali più celebri.

L’atmosfera sarà fiabesca, ma di sicuro anche “gelata”: un problema che può essere agevolmente risolto grazie ad un bicchiere di gløgg (vin brulé scandinavo), addentando magari anche una mela candita nel vecchio cortile coperto. Per qualcosa di più sostanzioso si può andare da Høkeren (il droghiere) dove assaggiare aringhe, snaps (acquavite di patate) e altre prelibatezze; mentre per riposare e godere l’atmosfera natalizia con la famiglia la sosta ideale è a Spejlteltet, una tenda da circo retro, nella piazza di Sortebrødre Torv.

Odense si raggiunge facilmente dall'aeroporto di Copenaghen con il treno (in meno di due ore) o noleggiando un’auto (un’oretta e mezzo circa); la capitale danese è collegata a Milano Malpensa con voli giornalieri della Easyjet.

Foto – Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail