Cosa vedere in Puglia: il Castello Aragonese di Taranto

Oltre il mare e la gastronomia, la Puglia propone ai visitatori tanti luoghi degni di visita lungo tutto il suo territorio. Fra i castelli, ad esempio, c’è quello Aragonese di Taranto.

Sul sito del Castello si legge:

Il Castel Sant'Angelo di Taranto, meglio conosciuto come castello Aragonese, può vantare una lunga storia, come recenti scavi testimoniano. Le precedenti strutture greche, bizantine e normanno-svevo-angioine sono ancora leggibili e visibili durante la visita guidata. Il nuovo castello di epoca aragonese fu ricostruito negli anni tra il 1487 ed il 1492, secondo i nuovi criteri imposti dal perfezionamento delle artiglierie. Pare che il progetto di ricostruzione, voluto dal re di Napoli Ferdinando d'Aragona, sia stato realizzato con l'intervento diretto o, più verosimilmente, indiretto del grande architetto senese Francesco di Giorgio Martini. Caratteristici i torrioni cilindrici ed i camminamenti interni. Interessante la cappella rinascimentale di S. Leonardo al suo interno.

Il Castello Aragonese di Taranto è anche un importante contenitore culturale che ospita spesso mostre ed eventi di diverso tipo. È visitabile gratuitamente tutti i giorni. Sono previsti otto turni di visita della durata di 90 minuti circa, due la mattina e sei fra il pomeriggio e la sera. Qui tutte le informazioni sulle visite.

In visita a Taranto, si potrebbe anche approfittare per vedere il Museo Archeologico Nazionale, dove è esposta, tra l'altro, una delle più grandi collezioni di manufatti dell'epoca della Magna Grecia, tra cui i famosi Ori di Taranto. Il museo è aperto tutti i giorni dalla ore 8:30 alle 19:30.

Di seguito la mappa con tutti i Travelblogpost a tema Castelli d'Italia.


Visualizza Castelli d'Italia in una mappa di dimensioni maggiori
Foto | Flickr
  • shares
  • +1
  • Mail