Una meta per l'8 dicembre: l'accensione dell'albero di Natale più grande del mondo



Le origini dell’usanza di decorare un albero nel periodo natalizio sono germaniche, ma è in Italia che è stato realizzato l’albero di Natale che nel 1991 è entrato nel Guinness dei primati come il “più grande del mondo”, e più precisamente in una cittadina umbra: Gubbio.

Sul monte Ingino, che sovrasta la città, gli eugubini (così si chiamano gli abitanti di Gubbio) realizzano ogni anno quest’opera alta oltre 650 metri, utilizzando circa otto chilometri di cavi elettrici. Con 250 punti luminosi verdi viene disegnata la sagoma dell’albero, oltre 300 luci di vari colori riempiono il corpo centrale e sulla cima viene installata una stella larga 40 metri, alta 25 e con oltre 200 punti luminosi. In realtà, oggi Gubbio si contende il primato per l’albero di Natale più grande del mondo con San Vittore del Lazio, ma l’idea originaria, che risale al 1981, è (e rimarrà sempre…) degli eugubini.

L’albero sarà acceso la sera del 7 dicembre con una cerimonia che prenderà il via alle 19 e che prevede le esibizioni dei famosi sbandieratori di Gubbio e il lancio di fuochi d’artificio; potrete ammirarlo fino al 10 gennaio e vi consiglio caldamente di andare a vederlo perché merita davvero e, già che ci siete, fate un giro per la città, rimarrete incantati dal suo fascino medievale…

Se vi piacciono le poesie, potete leggere qui le parole che l’eugubino Piero Radicchi ha dedicato all’albero della sua città, mentre qui potete cercare il tipo di sistemazione a voi più congeniale.

Foto – www.alberodigubbio.com

  • shares
  • +1
  • Mail