Il Castello abbandonato di Vettignè, a Santhià in Piemonte

Il Castello di VettignèEsterno di un'alba invernale, campi e alberi radi e a riposo, il massiccio del monte Rosa sullo sfondo che riflette i primi raggi di sole, e le torri di Castello, che svettano oltre le mura. Tutto veramente bello e suggestivo.

Peccato. Peccato che il castello è abbandonato, peccato dover leggere sul post di Cinzia, " Qui sopra purtroppo vedete una parte crollata del castello. Ogni temporale può purtroppo essere fatale per la struttura". Sempre il solita racconto, di memorie storiche e culturali, abbandonate al degrado e all'incuria.

Siamo in Piemonte, a Vettignè, frazione di Santhià, e questo è l'omonimo Castello, costruito da Bonifacio Cane, feroce condottiero mercenario italiano, vissuto tra il XIV e XV secolo, che in passato è appartenuto anche alla famiglia dei Savoia. Si mormora che il fantasma del Bonifacio ancor abiti il Castello.

A 20 chilometri da Vercelli, ad un tiro di schioppo dall'autostrada Milano-Torino (A 90 km da Milano, ad 80 da Torino). Sul Blog di Cinzia altre fotografie della sua "scappata domenicale" al Castello, e la segnalazione del B&B di di Enrica, frutto della ristrutturazione dell'antica locanda del Castello.

Il Castello di Vettignè

Il Castello di Vettignè

Foto Stefano Trucco, Stefano DM, Marco Ruggero.

  • shares
  • +1
  • Mail