Vacanze in Francia, Honfleur dove è nato l'impressionismo francese

Pittori come Gustave Courbet, Eugène Boudin, Claude Monet e Johan Jongkind più volte si sono fermati al porto per dipingere le case colorate, dai tetti di ardesia, tanto che si parla di " école de Honfleur", la scuola di Honfleur, come una delle principali scuole dell'impressionismo francese.

Honfleur in Normandia

Honfleur si trova in Normandia, all'estuario della Senna, il fiume tante volte visto a Parigi, sulla sponda opposta a Le Havre, in quello che è diventato la Riserva Naturale dell'Estuario della Senna. Poco più di ottomila persone, che alternato storie di pesca a quelle di guerre infinite tra Francia ed Inghilterra.

Citandoci addosso, Nemo raccontava di "Casette colorate a graticcio, un piccolo vecchio porto, edifici di pietra, tanti negozi di specialità locali e pasticcerie dove trascorrere una dolce pausa: Honfleur diventa ancora più bella quando calano le tenebre e si accendono luci ed insegne, riflettendosi sul mare"

Honfleur potrebbe essere la tappa iniziale o finale, del nostro prossimo viaggio itinerante in Normandia, una delle mete più apprezzate da quanti scelgono di fare una vacanza in Francia.

Il porto sicuramente, ma anche la chiesa di Santa Caterina d'Alessandria, che risale al 1.500, la più grande chiesa costruita in legno ancora esistente in Francia. E poi le chiese gotiche di Saint-Étienne e Saint-Léonard, quest'ultima interamente affrescata all'interno, e la cappella di Notre-Dame de Grâce.

E poi la Ferme Saint-Siméon, il luogo di ritrovo degli impressionisti, oggi un hotel e ristorante a 5 stelle, la Maisons Satie, un museo della musica che non manca di sorprendere, il modernissimo ponte de Normandie, ricercatissimo da quelli che cercano un punto elevato da dove fare una foto a Honfleur, finendo il tutto con una lunghissima passeggiata in spiaggia.

Come ci si aspetta l'estate è dedicata ad una serie di eventi, tra i quali il festival dell'impressionismo in Normandia, quest'anno dedicato al connubio, sempre vincente, tra donne e mare. Stuzzicante anche il festival dei gamberetti il 14 e 15 settembre.

Ovviamente, quando ci si trova ad Honfleur, non possiamo esimerci dal provare, o portare a casa come souvenir, il Calvados, il distillato di mele prodotto in questa parte di Normandia, magari passando per The Compagnie de Calvados, dove sono ben felici di introdurre i clienti alla sua scoperta.

Per il tradizionale mercato di Honfleur dobbiamo aspettare il sabato mattina, in piazza di Santa Caterina, dove i gamberetti si accompagnano alla coloratissima frutta e verdura, mentre il pesce, viene venduto dal giovedì alla domenica, pescato permettendo.

Per i soggiorni, possiamo puntare sul sicuro dell'Ibis Budget Honfleur, economico e senza troppi fronzoli, o sull'hotel Monet, un due stelle, che al pregio dell'economicità, aggiunge il carattere di Honfleur, e il servizio familiare dei proprietari.

Con un po' di spesa in più si può decidere di soggiornare alla Maison de Lucie, un piccolo tre stelle, molto ben curato, con camere più grandi degli altri due, a cinque minuti a piedi dal centro della città, capace di regale il meglio dei sapori e dell'ospitalità della città.

Honfluer in italiano,
Foto Torcello Trio.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO