Tuttomondo, il murale di Keith Haring a Pisa

Tuttomondo a Pisa

Ieri ero uno dei tanti telespettatori che ha assistito all'intervista di Enrico Letta condotta da Fabio Fazio per il programma "Che tempo che fa".

Ad un certo punto, il neo Premier, per spiegare la ricchezza che può esistere nelle diversità, ha fatto riferimento al murale di Keith Haring a Pisa. Come, ma Pisa non è la città della Torre (una delle 10 peggiori trappole per turisti secondo Huffington Post) e della Piazza dei Miracoli? Che è questa storia di Keith Haring a Pisa?

Il grande murale, che prende 127 metri quadrati di superficie, per il nostro Premier "Ben rappresenta tutte le diversità". Di certo, in quest'enorme opera, l'unica ad essere stata progettata per essere permanente, c'è tutto il segno dell'artista americano, morto nel 1990, a soli 31 anni (e chissà se sarebbe riuscito a far ricredere Benigni dal suo proposito di fermare Colombo).

Nel giugno del 1989 realizza a Pisa, su una delle pareti del Convento di Sant’Antonio, un murale, la cui idea nacque in modo casuale dall'incontro avuto dall'artista con un giovane Pisano a New York. Il destino ha voluto che quella di Pisa sia stata l'ultima opera pubblica realizzata dall'artista prima della morte, avvenuta nel 1990. L'opera ha per tema l'armonia e la pace nel mondo. Ogni personaggio rappresenta aspetto del mondo quando regna la pace: le forbici umanizzate rappresentano la collaborazione tra gli uomini per sconfiggere il serpente, cioè il male, che stava già mangiando la testa della figura accanto; la donna con in braccio il bambino richiama la maternità; gli uomini che sorreggono il delfino rappresentano il rapporto con la natura. In centottanta metri quadri c'è tutta la zoologia fantastica cara all'artista, in un alternarsi di evocazioni positive e negative, con valori da evidenziare e pericoli da esorcizzare. FotoToscana.

L'opera, recentemente restaurata, è stata realizzata sulla parete esterna della chiesa di Sant'Antonio Abate di Pisa (e scusate, ma anche questo sarebbe potuto accadere solo in Toscana), in piazza Vittorio Emanuele, a due passi dalla stazione centrale.
Tuttomondo il murales di  Keith Haring a Pisa

Foto zak mc e Wikipedia.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 47 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO