I dubbi della Ryanair: meglio eliminare i giubbotti salvagente o il carburante?

Flotta Ryanar
Avevamo raccontato della Air Canada Jazz che ha deciso di non caricare più a bordo i giubbotti salvagente, perché non obbligatori secondo la legislazione canadese, e quindi peso inutile (e costoso) da portare in giro per i cieli. Come al solito la Ryanair si spinge più in là dei concorrenti, anche sul fronte dell'alleggerimento del velivolo e l'idea è di quelle "geniali".

"Come risparmiare sul peso dell'aereo per risparmiare sul carburante?", mi immagino sarà stata questa la domanda che sarà stata rivolta ai dipendenti della compagnia durante una sessione routinaria di brainstorming. E mi immagino che, in una di quelle riunioni, ci sarà stato il solito pierino che, perché interrogato senza essersi preparato, o per far colpo sulla collega, abbia voluto fare lo spiritoso lanciando l'idea: "Semplice. Per consumare meno carburante, imbarchiamo meno carburante!".

Il problema è che gli psicologi della compagnia non si sono accorti che la sua era una battuta e hanno preso per buona l'idea, ed ora ci troviamo con alcuni piloti della Ryanair nei guai, perché si sono lasciati sfuggire che la compagnia carica poca benzina sui propri velivoli e fa pressioni su di loro perché non richiedano l'extra fuel.

La compagnia ha seccamente respinto queste accuse, definendole clownesche, resta il fatto però che per la Civil Aviation Authority, l'Ente britannico per la sicurezza del volo, il numero di atterraggi di emergenza perché l'aereo era rimasto a secco è passato dagli 11 del 2003 ai 27 del 2007, più del doppio quindi.


News via Quotidiano.net.
La Air Canada Jazz elimina i giubbotti salvagente dai propri voli.
Foto| paolo margari.

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: