Cosa fare a Londra, una passeggiata lungo il Wobbly Bridge


The Woobly Bridge, il "ponte traballante", non è il nome ufficiale, ma il soprannome che gli è stato affibbiato, quando nel 2000 è stato aperto, e, a causa di un errore di calcolo degli ingegneri, iniziò ad ondeggiare al passaggio dei pedoni che lo attraversavano. Due giorni dopo l'inaugurazione fu chiuso, e fu riaperto solo un anno e mezzo dopo, quando si riuscì a mettere "una pezza", all'errore di calcolo (insomma, non si discute solo a Venezia per i ponti).

Il Millennium Bridge di Londra

Oggi il Millennium Bridge, questo il nome ufficiale del ponte pedonale sospeso sul Tamigi, che collega il Bankside, sul lato sud della città, al quartiere finanziario di Londra, sul lato nord, lungo poco più di un chilometro che si percorre in cinque minuti, è diventato una delle attrazioni di Londra.

Un possibile passeggiata, potrebbe iniziare dal Globe Theater, il teatro di Shakespeare, prevedere una sosta alla Tate Modern Gallery, quindi il passaggio sul ponte, con l'imponente facciata della Cattedrale di St Paul sullo sfondo e la mole dello Shard ad est, per terminare nella City di Londra, magari sfruttando la linea 11 dei bus londinesi, che ferma a St Paul, ed attraversa i luoghi più importanti della City.

Un itinerario che può dare l'idea di come Londra stia cambiando, con la modernità della piazza degli affari e del turismo di massa, che si insinua nel grande passato della città imperiale.

Vedi anche Canary Wharf, il Cutty Sark e il ponte di Londra che si arrotola.
Il Millennium Bridge e la city di Londra
Lo Shard dal Millennium Bridge di Londra
Seduto sul Millennium Bridge di Londra
Il Millennium Bridge dal basso
Foto Les Heines, Uggly Boy & Uggli Girl, Damo 1977, StewC, Karen Roe.

  • shares
  • +1
  • Mail