Con A.L.I. il turismo è antimafia


Turismo responsabile. Turismo per non dimenticare. Turismo per sperare. Sono queste in sintesi le linee che guidano quanti vogliono conoscere la Sicilia attraverso A.L.I Cooperativa Ambiente Legalità e cultura che tra le sue attività propone anche quelle di agenzia turistica per l'area del palermitano, ma non solo.

Tra i percorsi proposti vi sono quelli che portano il visitatore agli incontri con le tante realtà locali pulite e oneste. Ma anche alla conoscenza della memoria, ad esempio, attraverso con l'incontro degli anziani di Portella della Ginestra, testimoni della strage dell’1 maggio ’47; o alla visita di Piana degli Albanesi, (dove tra l'altro si può mangiare uno dei cannoli siciliani migliori) come esempio di convivenza tra culture; l’incontro con la comunità magrebina di Mazara del Vallo; la visita alla Casa della Memoria a Cinisi, dove mamma Felicia, la madre di Peppino Impastato, accoglieva i visitatori; l’incontro con le cooperative e le associazioni che lavorano sui beni confiscati alla mafia.

E c'è ovviamente posto per la bellezza solare della Sicilia con le passeggiate nella valle dello Jato; la visita di Corleone e le bellezze del bosco della Ficuzza; l’escursione guidata nella riserva naturale dello Zingaro; i viaggi del mare legati alla pesca-turismo nelle isole Egadi ed il tour delle tonnare in barca a vela. Di particolare importanza dal punto di vista artistico-culturale sono il centro storico di Palermo e l’arte, la storia dei siti di Solunto, Selinunte ed Agrigento.
Per info e prenotazioni A.L.I.
0916118775
3293993685

Via | Mafiazero
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail