Il Telectroscope il tunnel che collega Londra a New York

Il Telectroscope a londra
Paul St George, un ingnegnere inglese dell'epoca vittoriana, quando l'Union Jack sventolava su tutti i mari del mondo, aveva un sogno: realizzare un tunnel tra le due sponde dell'atlantico che, grazie ad un gioco di specchi, potesse mettere in comunicazione i cittadini di New York con quelli di Londra.

150 anni dopo l'idea dell'immaginifico artista è stata realizzata, e il Telectroscope è stato installato a Londra nei pressi del Tower Bridge e a New York vicino al Ponte di Brooklin, permettendo a chi vi passa davanti di gettare un'occhiata dall'altra parte dell'oceano. Ovviamente il tutto si è potuto realizzare grazie alla più tecnologica fibra ottica, ma il risultato è lo stesso: perfetti sconosciuti che ai due lati del tunnel si scrutano e si scambiano messaggi grazie ad una lavagna elettronica.

Il risultato potrebbe però non essere quello che si aspettava St George, e cioè favorire le relazioni tra genti distanti migliaia di chilometri, almeno a giudicare dal tenore di alcune di queste "conversazioni".

Un inglese ad un poliziotto statunitense in divisa.
"Come va la banda?"
"Faccio parte del NYPD non dei Police", ovvio che non sa apprezzare il tipico humor inglese.

Oppure un americano, tifoso di soccer, ad un inglese:
"Man U suck!" per mandare il Manchester United a quel paese, forse perchè teneva per il Chelsea.
"Man, you suck!" è stata la risposta british, che si pronuncia allo stesso modo ma è il prodromo di future incomprensioni.

News via BBC.
Il Telectroscope su interessipersonali.
Fotografia del Telectroscope, lato Londra, di Dale Harvey.

  • shares
  • +1
  • Mail