Agririfugio Molini a S. Fruttuoso sul monte di Portofino

Un progetto ecosostenibile nel Parco di Portofino

Hanno inaugurato lo scorso fine settimana e conto di provare ad andarci appena possibile: dell'agririfugio Molini ne hanno parlato solo i media locali ma è una piccola perla sul mare di S. Fruttuoso. Leggete cosa ne dice il comunicato della Cooperativa Il giardino del borgo:

Della struttura, abbandonata alla fine del 1940, rimanevano solo i muri perimetrali. La ristrutturazione è stata il più attenta possibile al contesto naturale in cui si trova la casa e sono state utilizzate tecniche e materiali ecocompatibili. Tutto il legno di castagno utilizzato per la ristrutturazione (tetto, solai e pavimenti) proviene da interventi di miglioramento boschivo realizzati dalla cooperativa all’interno del Parco, per gli intonaci è stata preferita la calce e il tetto è stato isolato termicamente con il sughero. L’acqua calda per l’estate è garantita da 4 pannelli solari mentre il riscaldamento invernale è a legna. La struttura, di 150 mq, si sviluppa su tre livelli e può ospitare 10 persone. Ha tre stanze di cui due a quattro letti e una matrimoniale.

La foto di sfondo all’invito dell’inaugurazione ritrae Angelina, nata nel mulino dove ha vissuto fino al dopoguerra, affacciata alla finestra. La foto è stata scattata da un militare tedesco in tempo di guerra. "Angelina ci ha raccontato – riferisce Andrea Leverone, giovane presidente della cooperativa - come si viveva a Molini e ci ha tramandato alcune ricette che riproporremo agli ospiti."

"L’apertura dell’agriturismo è per noi una tappa importante di un lavoro iniziato otto anni fa che ci ha visto impegnati nel recupero dell’oliveto impiantato dai monaci nel 1500 - continua Leverone – Ad oggi siamo riusciti a recuperare circa 1500 piante e altrettante ne vorremmo recuperare in futuro. La produzione di olio, ancora modesta, dovrebbe aumentare mano a mano che le piante potate entrano in produzione. Le api già da 6 anni producono un ottimo miele di erica, macchia mediterranea e quando l’autunno è mite anche il pregiatissimo miele amaro di corbezzolo."

Due le possibilità di arrivo all’agririfugio "Molini". La prima parte dal parcheggio di Portofino Vetta: si segue il sentiero che conduce alla località PietreStrette e si scende verso San Fruttuoso (segnavia un cerchio rosso). Tempo di percorrenza 45 minuti circa. La seconda prevede la partenza da Camogli con uno dei battelli che fanno servizio per San Fruttuoso (orari su www.golfoparadiso.it) e la salita di 25 minuti circa.

Un progetto ecosostenibile nel Parco di Portofino
Un progetto ecosostenibile nel Parco di Portofino
Un progetto ecosostenibile nel Parco di Portofino
Un progetto ecosostenibile nel Parco di Portofino

  • shares
  • +1
  • Mail