Ammalarsi in viaggio negli Stati Uniti d'America

Ospedale a BostonLe vacanze ormai sono entrate nel nostro vissuto, anche solo quello immaginario, a cui non vogliamo rinunciare (magari le accorciamo o ci inventiamo nuovi modi per girare). I motivi li lascio spiegare ad altri, per me si tratta di riappropriarmi del tempo e dei miei sogni, per cui quando penso ai viaggi penso a tutto, dall'itinerario, ai mezzi di trasporto, ai documenti, ai posti che devo vedere; magari compilo anche una lista.

Penso a tutto, tranne che al peggio però, che pensando alle vacanze per me è l'eventualità che qualcosa vada male, per me o i miei cari, e si presenti la necessità di usufruire delle cure, dei servizi di un ospedale. Lo so faccio male, per cui questa volta, ho pensato di informarmi almeno un pò, girando sul web e qui ho trovato delle storie raccapriccianti, soprattutto legate a storie di ricoveri negli States.

Premetto che non prendo niente per oro colato, per cui sono rimasta un pò scettica rispetto ai racconti di malati italiani a cui venivano fornite le cure in ospedali negli states solo dopo aver verificato la validità della carta di credito. Poi però ho letto il sito del MAE, viaggiare sicuri, che recita (testuali parole):

Non sussistono particolari difficoltà per eventuali rimpatri d'emergenza sanitaria.
Si consiglia, comunque, di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un'assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l'eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese in quanto le spese medico-ospedaliere negli USA sono molto elevate.

Insomma se il Ministero degli esteri ci consiglia di fare un'assicurazione sanitaria prima di recarci per viaggio negli USA, che copra addirittura le spese di rientro, un fondo di verità deve pur esserci. A questo punto sarebbe carino che a qualcuno la fuori, che ci legge, volesse condividere con noi esperienze "simili" avute all'estero (non solo negli states) in modo da mettere sull'avviso i viaggiatori più distratti, come me.

La fotografia che riprende un ospedale di Boston è di Paul Keleher.
Viaggiare sicuri alla pagina sugli USA.

  • shares
  • Mail