Dal 9 giugno anche i treni Ntv sfrecceranno da Ancona a Milano. Forse...

Abbiamo visto che dal 14 aprile i treni Frecciarossa effettueranno il servizio alta velocità Ancona - Milano. Ma non sono solo i convogli Trenitalia a puntare su quella tratta. Anche l'alta velocità privata, meglio nota come Ntv o ancor meglio come Italo, vorrebbe poter correre su qui binari. E vorrebbe farlo a partire dal 9 giugno 2013.

La cosa sembra però meno facile del previsto. Tutto dipende dal fatto che i binari su cui i treni Ntv dovrebbero sfrecciare sono pur sempre di proprietà Trenitalia (per la precisione di una società del gruppo, Rfi). Quindi bisogna trovare un accordo per poterli utilizzare. E vanno superati alcuni problemi che ai comuni mortali potrebbero sembrare marginali. Come ad esempio il marciapiede della stazione di Rimini, troppo basso per Italo.

Andrebbe alzato di 10 centimetri affinché la linea Adriatica possa essere servita da Ntv. Ma chi dovrebbe farlo? La società privata ha incontrato vari ostacoli, che potrebbero far pensare ad un boicottaggio teso a rinviare l'entrata in servizio di Italo. E si è offerta di pagare di tasca propria il costo di questo intervento strutturale (meno di 1 milione di euro). Da Rfi (la società che si occupa delle infrastrutture) avrebbero però risposto che l’intervento privato non è una soluzione contemplata dalla normativa di settore.

Quindi Ntv non può alzare il marciapiede, Rfi non lo fa per i suoi motivi (tempi, budget ... volontà?) e i treni pronti per lanciarsi sulla Ancona - Milano restano nei depositi, lasciando di fatto il monopolio al Frecciarossa. Vedremo come andrà a finire...

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 6 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO