Materima, la cittadella europea della scultura

Materima
Prendete un borgo contadino antica proprietà della nobiltà piemontese, meglio se circondato da una manciata di chiesette sconsacrate, e prendente un gallerista dai modi eleganti, d'altri tempi forse, forte di un'ispirazione e una fiducia incrollabili, frullate il tutto e ottenete un piccolo gioiello dove si respira l'aria dei secoli passati e dell'arte contemporanea.

Quest'idea, questo sogno di Nicola Loi si chiama Materima ed è un progetto dedicato alla scultura, che si trova a quattro passi dall'autostrada dei Trafori e dieci dalla Milano-Torino, nel novarese di Casalbeltrame. Materima è una villa con una spazio progettato da Gregotti, dove sono esposte le opere di scultori come Marini, Messina, Perez e Pomodoro, ma è anche un giardino dove si può passeggiare tra sculture di artisti contemporanei, e botteghe dove gli artigiani collaborano con gli artisti nella creazione delle loro opere.

C'è già chi la chiama la cittadella europea della scultura, tanto che anche la Regione Piemonte si è accorta di questo piccolo gioiello tanto da sposare l'idea di un gipsoteca della scultura italiana del novecento e contemporanea, in fase di ultimazione. Il museo di Materima è a ingresso gratuito, ma è bene visitare il loro sito per conoscere gli orari di apertura e gli eventi in corso di svolgimento.

Materima sul Web.
Roberta Vanali ci parla di Materima su BlogArte.
Il sito ufficiale di Casalbeltrame.

  • shares
  • +1
  • Mail