Easyjet per i business traveler

Crescendo sempre di più il numero di business traveler che utilizzano le low cost per i loro spostamenti europei, Easyjet, una delle leader del settore, ha lanciato qualche giorno fa un suo programma Frequent Flyer. In generale Easyjet come anche Ryan ed altre low cost prevedeva il servizio di imbarco prioritario (con conseguente possibilità di scegliere i posti migliori all'interno del velivolo visto che le low cost non hanno in genere biglietti numerati) su pagamento di un supplemento. Con questa iniziativa Easyjet propone l'acquisto della Easyjet Plus, una card che a fronte di una quota annuale permette sempre l'imbarco prioritario e l'utilizzo di servizi di accoglienza negli aeroporti in cui questi sono disponibili.

Il costo è di 100GBP + 25GBP di adesione al programma. Secondo i calcoli della compagnia la spesa viene ammortizzata con soli 5 voli andata e ritorno. In realtà se si considera il solo Speedy Boarding e non lo Speedy Boarding Plus (con accesso alle strutture di accoglienza in aeroporto) il numero di voli necessari ad ammortizzare il costo è molto più alto, attorno ai 25 voli annuali.

Per cercare di mantenere il valore del servizio il numero massimo di passeggeri Speedy Boarding per ogni aereo sarà limitato a 30. Cliccando qui trovate la descrizione di tutti i servizi business di Easyjet.

Nella foto Stelios Haji-Ioannou, il fondatore di Easyjet

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: