I Wikitravellers italiani si sono spostati su WikiVoyage

Logo wikivoyageChe qualcosa fosse accaduto su Wikitravel me ne ero accorta dal fatto che, sbirciando nella pagina delle ultime modifiche, gli aggiornamenti fossero pochi se non proprio rari, soprattutto in confronto all'attività che si registra sull'edizione inglese. Oggi, avendo avuto un pò più di tempo, ho scoperto l'arcano di questa poca attività sulla Wikitravel italiana.

I wikitravellers italiani hanno seguito l'esempio dei colleghi tedeschi ed hanno abbandonato il progetto Wikitravel ( creare una libera, completa, aggiornata e modificabile guida turistica mondiale) e creato un nuovo progetto, WikiVoyage, perchè i fondatori di Wikitravel nel 2006 hanno venduto il progetto ad una società commerciale di Singapore, che intende sfruttare commercialmente il successo che il progetto ha avuto (soprattutto nella versione inglese) tra i viaggiatori di tutto il mondo.

Una delle prime iniziative commerciali è stata quella Wikitravel Press, una società che sulla base dell'edizione virtuale di Wikitravel, prepara e propone alla vendita un'edizione cartacea delle migliori guide create attraverso il contributo volontario degli utenti on-line. In questo momento è pubblicizzata la guida di Chicago.

Vedremo come andrà a finire. Per intanto la comunità italiana e tedesca sembrano essersi trasferite in massa sulla nuova piattaforma di WikiVoyage, che vuole mantenere lo spirito collaborativo e no-profit della WikiTravel originale. Insomma un progetto da seguire che questo mese ha in vetrina la guida per i viaggiatori dell'isola caraibica di Aruba.

Il sito ufficiale in inglese di Wikitravel.
Il sito ufficiale di Wikitravel Press.
Il sito ufficiale di WikiVoyage.

  • shares
  • Mail