La double-sex society in Cina e le foto di National Geographic a Roma

Installazione di Philipp Geist a Roma

Stanno per aprire, al palazzo delle esposizioni a Roma, due nuove mostre che si preannunciano molto interessanti. La prima, per celebrare il centoventesimo compleanno della rinomata società, si intitola "National Geographic. AcquaAriaFuocoTerra" e aprirà il 16 febbraio per rimanere visitabile fino al 30 marzo: 92 immagini di 39 dei più celebri fotoreporter di National Geographic scattate in tutto il mondo e divise in 4 sezioni. L'ingresso è libero.

La seconda mostra, "Cina XXI secolo. Arte fra identità e trasformazione", sarà aperta dal 19 febbraio al 18 maggio e darà la possibilità di confrontarsi con le più recenti correnti dell'arte contemporanea in Cina, in particolare con il movimento nato intono al 1995, in correlazione con la "double-sex society", come è stata rinominata la nuova, singolare società cinese dell'ultimo decennio, in cui coesistono comunismo e capitalismo. Il costo del biglietto intero è d 12,50 euro.

Nella foto invece, potete vedere una installazione dell'artista tedesco Phillip Geist sul palazzo delle esposizioni che ha avuto luogo lo scorso settebre nel corso delle manifestazioni legate alla notte bianca.

  • shares
  • Mail