Cosa vedere a Belgrado, Kalemegdan la fortezza della città

La Fortezza di belgradoPer molto tempo dire Belgrado (o Singidunum in Latino), era come dire quanto si trovava all'interno delle mura della sua fortezza. Fortezza posta su di un luogo strategico, lungo i confini tra la civiltà romana, e quella dei barbari, tra l'impero d'oriente e lo stato degli Avari, tra la Serbia e l'Ungheria, tra la Cristianità dell'impero Austriaco, e l'islamismo di quello ottomano; insomma sempre contesa, dalle popolazioni che si sono combattute in questa regione dei Balcani.

Pesantemente colpita durante le due ultime guerre mondiali, ora recuperata pienamente, Kalemegdan (dal turco ''La fortezza sul campo di battaglia''), è un'oasi di pace all'interno della città (mesna zajednica, una zona residenziale di Belgrado), e per rendere meglio il concetto, ufficialmente non è più una fortezza, ma un parco.

Kalemegdan è il parco più popolare tra i belgradesi, e tra i turisti che visitano Belgrado, anche per i numerosi sentieri che si snodano al suo interno, che rendono gradevole passeggiare, fermandosi di tanto in tanto ad osservare lo splendido panorama del Sava che confluisce nel Danubio, le fontane, le statue, alcune installazioni pittoresche, qualche carro armato, approfittando delle tante panchine, per riposare e chiacchierare un po'.

Nelle belle giornate poi, non è difficile imbattersi in qualche bancherella, dove fermarsi per acquistare un souvenir da riportare a casa. Unica pecca, pochi punti di ristoro ( e toilette), per un parco così grande. Dal 19 aprile EasyuJet torna a volare da Milano a Belgrado.

Foto Wikimedia Commons.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 3 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO