Cosa fare a Pasqua, il festival Steampact a Roma

Per passare una Pasqua alternativa vi consiglio il primo festival Steampunk a Roma. Si tratta di Steampact e seppur possa sembrare un evento abbastanza di nicchia, sarà un'occasione per tutti di avvicinarsi al mondo dello steampunk e magari capire meglio di cosa si tratta.

In breve, lo steampunk si ispira, per abiti ed ambientazioni, all'Ottocento, ai romanzi di Jules Verne, a Sherlock Holmes, ma anche all'immaginario di Hayao Miyazaki e ai suoi edifici erranti che viaggiano a vopore. È un modo per combinare il mondo del vapore (steam, appunto) con il fantasy e, negli ultimi tempi, anche con l'horror. Si prevede che il genere nel 2013 avrà un gran parlare, se non altro per esser stato richiamato sulle passerelle della moda (Louis Vuitton ha messo delle locomotive a vapore durante la sfilata, Jean Paul Gaultier Haute Couture ha fatto sfilare donne in bustini e cilindri, Givenchy ha ripreso i temi delle 20mila leghe sotto i mari).

Esistono già tanti gruppi appassionati al genere, per il quale esistono film, libri, giochi di ruolo live di riferimento. Tra gli ultimi film, per darvi qualche dritta, vi ricordo Sherlock Holmes e Hugo Cabret.

Insomma, se vi siete incuriositi, dovete assolutamente fare un giro a Roma il 30-31 marzo presso il Casale della Cervelletta. Il festival prevede incontri tra appassionati, esibizioni artistiche e musicali, incontri con gli autori del genere, angoli degustazione, angoli cinema ed anche un'area mercato in cui comprare oggettistica ed abbigliamento a tema. Insomma, un ottimo modo per passare una Pasqua diversa nella Capitale.

  • shares
  • Mail