Luoghi insoliti in Puglia, la pietra della fertilità a Calimera

Visto che sto facendo un piccolo focus sulla Puglia, vi racconto anche di un posto assai strano che potete visitare se siete in vacanza in Salento. Si tratta della chiesetta rurale di San Vito, datata intorno al 1400, di Calimera, dentro la quale c'è una pietra bucata chiamata Pietra della Fertilità. La chiesa è sita nei pressi dell'antico bosco del paese, facile comunque da raggiungere. Al suo interno c'è questo grande blocco di pietra (calcarea, tipica del Salento) con un foro al centro, posta sul pavimento della chiesa.

La tradizione vuole che il lunedì di Pasqua bisogna passare nel foro nella pietra ed uscirne purificati, rinati, risorti come la tradizione del lunedì dell'Angelo vuole. C'è però un problema: il foro è di soli 30 cm e a passarci dentro ci riescono solo persone minute e bambini. Se siete un po' più robusti non provateci, rischiate di rimanere incastrati.

Secondo invece una tradizione pagana, questa pietra risale all'epoca precristiana e veniva utilizzta durante riti pagani di fertilità: passandoci al centro si usciva particolarmente fertili, per le donne, pronte ad accogliere la fertilità della terra e come un bambino neonato uscire passando da un passaggio assai stretto. Probabilmente la pietra era affiancata ad un Menhir, simbolo fallico, e rappresentava, nel suo essere complementare al Menhir, il ciclo della vita.

Insomma, è sicuramente una tappa simpatica da fare se ci si trova in Salento, che certo come zona non vi lascerà mai del tempo libero, ma che offre queste location insolite che possono essere una buona scoperta. Se poi ci andate il lunedì pasquale, sappiate che dopo la messa e il "passaggio" nella pietra, sul piazzale si balla pizzica e si mangiano prodotti tradizionali.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail