Turista prende squalo per la coda per salvare i bagnanti

Succede a Brisbane, Australia, dove certo le notizie a base di squali non sono poche sui quotidiani, tipo in questa pagina del Brisbane Times; ma questa ha qualcosa del miracoloso e va detto, non è assolutamente da imitare! Un turista britannico si trova su una spiaggia a nord di Braisbane, quando vede uno squalo di circa due metri aggirarsi in una zona molto frequentata dai bagnanti e soprattutto da bambini.

Il signore, un nonno sessantaduenne, non ci ha pensato due volte e si è precipitato in acqua, dove ha preso il pescione per la coda per accompagnarlo verso il largo. Nel compiere questa manovra, Marshallsea (questo il nome dell'uomo) è caduto tra le onde e lo squalo gli si è rivoltato contro cercando di morderlo e per fortuna, mancandolo per un pelo.

Tragedia sfiorata quindi, ma attenzione quando siete in questi luoghi, bellissimi ma spesso pericolosi; in questo articolo trovate la lista dei pericoli sulle spiagge del Queensland, nell'ordine: coccodrilli (nei pressi degli estuari), razze velenose (non disturbatele e occhio alla coda!) e ovviamente gli squali. Ecco alcune regole e precauzioni per evitarli: fare sempre attenzione ai cartelli che ne segnalano la presenza, non nuotare di notte o in acque scure, e nemmeno se si perde sangue per qualche motivo, non lanciare cibo e esche di pesci dove la gente sta nuotando.

Immagine | Flickr

  • shares
  • Mail