Cosa vedere in Portogallo, la torre al contrario di Sintra

Se le delizie portoghesi vi hanno convinto a prenotare l'ultimo volo per Lisbona, tra un assaggio e l'altro sarà buona cosa inserire anche un gita. La capitale di per sè offre abbondanti scorci da ammirare già solo passeggiando, ma se siete in vena di viaggetto alla scoperta delle antiche bellezze architettoniche del paese, segnatevi sulla mappa una puntatina a Sintra (neanche 30 Km da Lisbona).

Dove troverete nell'ordine: il variopinto palazzo reale, le rovine del castello moresco, il monastero dei Cappuccini, svariate chiese e cappelle oltre al museo archeologico e al museo di arte moderna. Ma parlando di fascino architettonico -soprattutto per gli estimatori di certe correnti figurative tardo-ottocentesche- imperdibile è la visita alla Quinta da Regaleira, una residenza progettata dall'architetto italiano Luigi Manini, ispiratosi per l'occasione allo stile gotico e ai classici della mitologia locale.

Leitmotiv che ricorrono nelle decorazioni di portoni, merlate e finestre, come anche nei giardini e di cui il culmine sono i labirinti e le grotte sotterranee e l'incredibile torre al contrario che affonda le sue spire nella terra. I suoi suggestivi archi in pietra ricoperta di muschio accompagnano la scalinata verso le profondità della terra, si dice per rievocare il percorso iniziatorio di coloro che nel medioevo si apprestavano a diventare Cavalieri. Il palazzo è aperto alle visite tutto l'anno, in questa pagina gli orari in dettaglio.

Immagine | Flickr

  • shares
  • Mail