Cosa fare in Giordania, alla scoperta delle riserve naturali con Wild Jordan

Wild Jordan

Siete alla ricerca di un'avventura in Giordania oltre le mete classiche di Petra e il Mar Morto? Allora vi consiglio di organizzare un'escursione nella riserva naturale di Dana, gestito dalla Wild Jordan, dipartimento della Royal Society for the Conservation of Nature che si occupa di supportare attività eco-compatibili all'interno delle riserve naturali, gestire le strutture di accoglienza e salvaguardare la biodiversità del territorio.

La riserva di Dana è situata nel deserto del Wadi Arab e sceglierla come meta consente di vivere un'esperienza unica a contatto con la natura e alla scoperto di una diversità ambientale unica nel suo genere. Se volete anche dormire nella riserva, potete prenotare nell'Eco-lodge, una struttura ricettiva sostenibile, alimentata con pannelli solari ed illuminata con candele prodotte in maniera naturale nel parco. Composta da 26 camere di design, è la migliore base da cui partire l'esplorazione dell'intera riserva. I costi sono accessibilissimi: 75 euro la camera standard e 80 quella deluxe.

Se invece non siete alla ricerca di avventure ma volete comunque informarvi sui progetti ed i prodotti di Wild Jordan, vi consiglio di recarvi nella sede operativa del dipartimento, sita ad Amman sulla collina di Jebel Amman (centralissima, non lontana da Rainbow street), dove potete trovare biblioteca e centro di informazione, ristorante e caffé con vista mozzafiato sulla Cittadella, ed un grande shop dove acquistare tutti i manufatti provenienti dalle cooperative che lavorano nelle zone naturali. Artigianato, alimenti, saponi, borse e magliette, tutti a prezzi più che accessibili e di grande qualità.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 5 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO