Le mappe del Wi-Fi in aeroporto

Nonostante io accusi sempre qualche ritardo nell'adozione delle nuove tecnologie, ultimamente colleghi ed amici mi torturano con questa storia del Wi-Fi (Internet senza fili) ed in particolare del wardriving ovvero delle tecniche di mappatura delle aree di navigazione wireless aperte o pubbliche (i cosiddetti hotspot).

Nonostante la mia inerzia tecnologica sono convinto del fatto che queste tecnologie presto cambieranno il nostro modo di vivere e di lavorare. Ma anche il nostro modo di viaggiare. E allora cominciamo da due siti molto utili che appunto recensiscono e descrivono gli hotspot presenti negli aeroporti di tutto il mondo.

I due siti sono Travelpost.com e AtLarge.com. Il primo rappresenta una sorta di directory con specifiche sulla banda presente nei vari terminal o spazi dell'aeroporto, sul loro costo e varie altre informazioni.

Il secondo è ancora più interessante in quanto i contenuti sono generati dagli utenti nel senso che gli utenti possono descrivere e recensire le caratteristiche dei vari hotspot degli aeroporti di tutto il mondo. Molte delle pagine dedicate ad aeroporti italiani sono prive di qualsiasi contenuto. Quindi, wardriver italiani scatenate l'inferno!

  • shares
  • +1
  • Mail