Cosa vedere a Varsavia, il monumento agli eroi della rivolta di Varsavia

Il monumento agli eroi della rivolta di Varsavia
Varsavia è una delle città europee che più ha sofferto delle durezze e nefandezze della Seconda Guerra Mondiale. Distruzioni, materiali e morali, morti, e la tragedia degli ebrei, e del ghetto di Varsavia, sono eventi ancora vivi nella coscienza dei polacchi. Come anche la storia della guerra sconosciuta, combattuta, mentre gli alleati sbarcavano in Normandia, a Varsavia contro i Nazisti.

Il 1° agosto, ed il 1° novembre di ogni anno, a Varsavia si celebrano quegli uomini, che nelle barricate e nelle fogne, utilizzate come vie di collegamento tra i vari punti della città, hanno avuto il coraggio di battersi contro forze soverchianti. Al di là del giudizio estetico che se ne può dare, un monumento scenografico, maestoso e commovente, adatto anche per gli amanti della fotografia. A 5 minuti a piedi dal centro storico di Varsavia.

Ryanair ha puntato forte sull'aeroporto di Varsavia Modlin, da poco aperto al traffico civile, che si trova a 40 chilometri dalla capitale, una distanza tutto sommato accettabile per quanti voglio volare fino a Varsavia. Così dalla prossima primavera Varsavia sarà raggiungibile con i nuovi voli Ryanair da Bari (martedì e sabato), Pisa (martedì e sabato) e Trapani (lunedì) che si aggiungo a quelli già operativi da Bergamo (domenica, lunedì, mercoledì e venerdì), Bologna (martedì, giovedì e sabato) e Roma Ciampino (lunedì, mercoledì, giovedì, venerdì e domenica).

Vedi anche il centro storico di Varsavia, protetto dall'UNESCO, il Castello Reale e la Fabryka Trzciny.

Il monumento agli eroi della rivolta di Varsavia
Il monumento agli eroi della rivolta di Varsavia
Il monumento agli eroi della rivolta di Varsavia
Il monumento agli eroi della rivolta di Varsavia
Foto jafsegal, atelier teee, rappzula, dvdbng

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO