Valencia, la città dello sport

Mamma mia che paura! Ho appena finito di vedere in TV il MotoGP di Assen e ad un certo punto ho davvero temuto per il mio cuore. Al telefono, Marco, un mio amico che era ad Assen mi ha fatto sentire il boato dei motori al passaggio del gruppo di moto e per sms mi ha detto... "Va là! Comincia a organizzare il viaggio per il MotoGP di Valencia". Al MotoGP di Rimini a Misano, altro appuntamento decisivo della stagione, ci andiamo in bicicletta visto che abitiamo a due passi.

Ma a Valencia bisognerebbe davvero andarci: lo scorso anno il Campionato mondiale della classe MotoGP si è giocato qui letteralmente all'ultima curva. Come se non bastasse, la città spagnola anche a traino dell'America's Cup che si sta svolgendo in questi giorni, è diventata una città bellissima ed affascinante.

E non finisce qui. Qualche giorno fa a Valencia è stato presentato l'incredibile circuito cittadino sul quale nel 2008 dovrebbe corrersi il nuovo Gran Premio d'Europa di Formula 1 (ecco la simulazione del circuito trovata su YouTube). Il circuito è qualcosa di incredibile in quanto si snoda attorno all'avveniristico Museo delle Scienze e delle Arti e alla nuovissima zona del Porto turistico dove si svolge l'America's Cup.

Insomma, Valencia si è candidata a diventare la città dello sport europea dimostrando una interessante e forse vincente visione della sua strategia turistica e di sviluppo economico. Insomma prima o poi un salto a Valencia occorrerà farlo.

  • shares
  • +1
  • Mail