Viaggiare in Europa con la Tessera Europea di Assicurazione Malattia

TEAMSono ammessi tutti gli scongiuri, noti e meno noti, perchè se la salute è importante, è lo è sempre, dover ricorrere alle cure mediche quando si è nello stato d'animo di un vacanziere è una beffa che si aggiunge al danno.

Per fortuna però che siamo europei (se vi accade negli USA possono essere ..... amari), per cui quando giriamo per gli stati aderenti all'Unione Europea (vi ricordate quanti e quali sono?), ma anche in Norvegia, Islanda e, udite, udite, anche nel dipartimento francese d'oltremare (Guadalupe, Martinica o Guyana), è cosa buona è giusta portare con se la TEAM (Tessera Europea di Assicurazione Malattia).

Infatti grazie al tesserino blu, in caso di necessità, abbiamo diritto alle cure “medicalmente necessarie”; con questa formula burocratese, si indicano non solo le cure urgenti (quelle da pronto socorroso) come accadeva precedentemente con il modello E111, ma tutte quelle cure che ci sarebbero riconosciute dal nostro servizio sanitario nazionale.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: