Il Tattoo Museum di Asterdam

Già vi avevamo detto che si tratta di una new entry in città, e nel suo store potreste trovare qualche souvenir di viaggio davvero particolare: il Tattoo Museum di Amsterdam al n. 62 di Plantage Middenlaan; museo dedicato all'arte del tatuaggio che contiene qualcosa come 24.000 oggetti a tema, dalla dettagliatissima raccolta di Henk Schiffmacher (apprezzato artista che ha disegnato anche sui Red Hot Chilli Peppers, i Pearl Jam e il cantante dei Nirvana Kurt Cobaine); fresco di premiazione come il migliore della Museum Night 2012 Award, che il 3 novembre scorso ha visto 50 musei di Amsterdam aperti in notturna, questo è uno spazio espositivo altamente specializzato, e contiene al suo interno pure il tattoo-shop. Si chiama The Tattican ed è aperto tutti i giorni, ci si può passare anche solo per dare un'occhiata e spesso ci organizzano eventi con tattoo-artists che fanno live performance.

Ma torniamo al museo, che -leggo sul Guardian- è collocato in due edifici in stile Belle Epoque e ha gli interni variopinti e arredati con teche, dipinti, scritte e fotografie. Al pian terreno il tema è quello dei tatuaggi tribali e dell'etnografia, dall'Africa all'Oceano Pacifico, mentre di sopra ci sono i tatuatori specializzati in varie correnti decorative, di cui la più popolare pare essere quella ispirata all'iconografia religiosa.

Sono spazi un po' particolari, interessanti anche per scoprire dettagli sui modi di viaggiare nel passato e che emanano una certa suggestione; volendo è possibile affittare per eventi. Oltre alla zona caffetteria con le belle finestre panoramiche in stile tradizionale, c'è la biblioteca e per chi vuole approfondire, i seminari di Dan Dringenberg. L'accesso per un gruppo di 15 persone costa 75 euro, mentre l'entrata singola costa 10 euro.

Vedi anche il Museo del Sesso di Amsterdam, Marken, l'antica isola dei pescatori vicino Amsterdam, e Belle, la statua in onore delle prostitute della città

  • shares
  • Mail