Ostelli e 5 stelle, Napoli cenerentola d’Italia

Daniela Russo su Denaro.it -
Napoli sta assai peggio, rispetto alle principali città turistiche italiane, quanto a strutture ricettive. Il capoluogo campano può contare nel complesso su centotrenta alberghi (di cui soltanto ventisette ad almeno quattro stelle), contro gli ottocentodiciassette di Roma e i 373 di Milano. Non solo. Sotto il Vesuvio scarseggiano anche ostelli e campeggi in grado di attrarre i visitatori più giovani.

E’ quanto emerge dai dati del Centro studi di Confindustria, presentati, ieri, alla Fondazione Teatro di San Carlo di Napoli, nel corso di “Passione Italia”, giornata nazionale del Turismo promossa da Viale dell’Astronomia. Per risollevare un settore che segna il passo in tutto il Paese, Costanzo Jannotti Pecci, presidente nazionale di Federturismo, chiede all’Esecutivo la messa a punto di un progetto Paese complessivo e sgravi fiscali per le imprese. Il Governo risponde con la promessa di aiuti per 300 milioni di euro da inserire in Finanziaria.

  • shares
  • +1
  • Mail