Passeggero ai comandi di un Boeing 747, accade su un volo della Lufthansa

Atterrando a DublinoUn passeggero ai comandi di un Boeing 747, sul volo LH403 della Lufthansa (provate a cercarlo con flightradar), partito il 19 novembre scorso da Newark negli USA, diretto a Francoforte in Germania, ma atterrato a Dublino in Irlanda. Ma non si è trattato di un dirottamento, solo di una fortunata coincidenza.

E' capitato che il secondo pilota della Lufthansa, sia stato colto da un fortissimo mal di testa mentre l'aereo, con 264 passeggeri a bordo, si trovava in volo. A questo punto non è chiaro cosa sia accaduto, ma non penso che gli assistenti di volo, abbiano preso l'altoparlante ,e abbiano chiesto se tra i passeggeri ci fosse qualcuno in grado di pilotare l'aereo.

Più probabile che abbiano controllato la lista dei passeggeri, alla ricerca di un medico, e così si siano accorti, che tra questi c'era anche un pilota. Fatto sta, che il passeggero, abbia prestato il proprio aiuto, sedendosi accanto al pilota, facendo le veci del suo secondo.

E poteva ben farlo, visto che si trattava di un pilota tedesco (anche questa fortuna....), che lavora per la North American Airlines, con licenza di volo per i Boeing 767, evidentemente in ritorno a casa.

Vista la situazione, il volo è atterrato a Dublino, dove il pilota malato è stato portato in ospedale, si è provveduto alla sua sostituzione, questa volta secondo le procedure canoniche, e il volo è poi ripreso per Francoforte, dove è atterrato con sei ore di ritardo.

Tutto bene quello che finisce bene, ma la Lufthansa si è sentita in dovere di precisare, che si è trattata di un procedura regolare, anche se di emergenza, e che comunque, anche senza l'aiuto del passeggero, gli assistenti di volo, sarebbero stati in grado di aiutare il comandante.

Della serie "chissenefrega", tanto io passeggero, sono atterrato sano e salvo. vedi anche Pilota muore ai comandi di un volo intercontinentale Continental (giugno 2009) e atterraggio d'emergenza a Stoccarda; il video (settembre 2009).

Via Mail Online
Foto | Michael Foley

  • shares
  • Mail