Un caffè a Parigi, tre indirizzi da provare

Ok, suona un po' strano che un italiano vada a Parigi per bere un caffè, ma nel suo carattere esotico, questa potrebbe essere un'esperienza gastronomicamente degna di nota e poi ormai le macchine per fare l'espresso arrivano dappertutto, andare a provarle è una sfida da cogliere al volo mentre si gira per Parigi. Il primo indirizzo da segnarsi se siete in vena di degustazioni moka style, è Coutume al 47 di rue de Babylone, un luogo da intenditori nel settimo arrondissement, con camerieri/sommelier che vi aiutano a orientarvi nella percezione degli aromi dei vari caffè pregiati della maison e svariate declinazioni dell'arte di fare il cappuccino e le bevande a base di latte, accompagnamento? Il chocolate banana bread.

Télescope si trova al 5 di rue Villedo, è pure specializzato in caffè pregiati anche se a guardare le foto del suo blog sembra un posto molto alla mano, con un certo sapore retrò nei minimi dettagli però, come le tazzine bicolore in stile anni '50 (vedi foto in alto). Infine vale la pena un salto da Kooka Boora in zona Montmartre al 53 di avenue Trudaine, dove si può gustare dell'ottimo -secondo il critico David Leibovitz- caffè australiano, da provare con una succosa fetta di torta di carote o ancora meglio con il le cake, un dolce fatto con il caffè, ma di Java, ca va sans dire!.

Vedi anche dove mangiare con meno di 20 euro a Parigi, le migliori pasticcerie di Parigi, e i migliori ristoranti italiani di Parigi.

  • shares
  • Mail