Cosa vedere a Taiwan: il parco geologico di Yehliu

Taiwan, il parco geologico di Yehliu

L'idea di un parco geologico come meta turistica per non addetti ai lavori potrebbe sembrare bizzarra. Ma a guadare le immagini del Parco di Yehliu Cape, a Taipei, viene proprio voglia di farci un giretto. L'area protetta è lunga poco più di un chilometro e mezzo ma stretta trecento metri. Una esigua fascia costiera in cui è possibile ammirare un bel tratto di mare, con rocce dalle forme davvero strane. Il parco può essere suddiviso in tre aree: la zona con le rocce a fungo e i sassi frutto del loro processo di erosione, quella con le formazioni rocciose che ricordano la testa della regina, la testa del dragone, e altre teste celebri e l'ultima, lavorata dalle onde che l'hanno scavata e modellata.

Volendo esplorare tutto il circondario, si può seguire un percorso turistico che si snoda tra Yehliu, Jinshan Beach Park, Jinbaoli Old Street, Tiaoshih Coast, Shihmen Sea Arch, Linshanbi Cape, Baisha Bay, Sanzhi e Tamshui. Una lunga fascia costiera, situata nell'estremo nord dell'isola di Taiwan, che si affaccia sul Mare cinese orientale ed offre molti spunti ai viaggiatori più curiosi.

Il Capo di Yehliu può essere facilmente raggiunto da Taipei city con gli autobus e con le linee express.Il Parco è aperto da maggio a settembre dalle 8 alle 18, in inverno chiudo alle 17. All'interno del Parco, anche per motivi di sicurezza dei visitatori, è vietato praticamente tutto: nuotare, pescare, toccare le rocce, uscire dai sentieri, varcare la linea rossa...

Foto | Flickr

Taiwan, il parco geologico di Yehliu
Taiwan, il parco geologico di Yehliu
Taiwan, il parco geologico di Yehliu
Taiwan, il parco geologico di Yehliu

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO