Si chiama Fontana di Trevi e non piscina comunale

Fontana di Trevi a RomaAnche se Roberta, la quarantenne milanese che si è fatta il bagno nuda nella fontana e dopo si è stesa sui suoi marmi a prendere il sole, non lo sa neppure quando fu costruita nel settecento la fontana fu mai considerata una piscina.

Qui, sotto Palazzo Poli, la ggente (come dimo qui a Roma), veniva a beve un poco d'acqua bbona, quella che l'antichi avevano portato co l'acquedotto vergine, morto più bona e leggera de quell'altra ch'era invece piena de carcare. Qui le rigazze c'è portavano li fidanzati che stavano pe parti via da Roma, pe falli beve un pò d'acqua co un bicchiere che poi rompeveno, pe fa ssi che quelli stessero bboni (fedeli), una vorta fori dall'occhi loro.

E' difficile dire, venite a Roma, e poi consigliare di non passare di qui, ad ammirare questo stupendo monumento barocco; anche se è pieno e stracolmo di gente, anche se gli emuli del grande Totò cercano di vendervi la fontana o un trick-e-track qualsiasi, anche se ad ogni angolo trovate una coppia di ragazzi che stanno a fare la punta alle ragazze (o forse proprio perchè ci stanno i ragazzi in cerca...), un'occhiata alla fontana, se passate per Roma, è d'obbligo.

La fotografia è stata scattata da rayced.

  • shares
  • Mail