Bologna, si apre al pubblico la casa di Lucio Dalla

A nove mesi dalla sua scomparsa, la casa bolognese di Lucio Dalla, in via Massimo D’Azeglio 15, sarà aperta per la prima volta al pubblico. L’evento voluto dalla Delegazione FAI di Bologna in collaborazione con gli eredi del cantautore si svolgerà venerdì 30 novembre, sabato 1 e domenica 2 dicembre. Scopo dell’iniziativa è raccogliere fondi a favore della ricostruzione del municipio di Finale Emilia distrutto dal terremoto del maggio scorso. Durante la visita uno studente dell'Accademia delle Belle Arti accompagnerà i visitatori in un tour guidato in questa casa nel cuore di Bologna, definita anche luogo d’arte perché ricca di innumerevoli opere, che prevede anche la visita dello studio di Dalla, della sala cinema e e della sala del pianoforte.

Sul sito del Bologna Welcome si legge:

Sarà il modo per Lucio (che era stato prima socio, poi socio onorario e sempre grande sostenitore, attraverso recital e concerti a favore della Fondazione) di aiutare ancora il FAI – Fondo Ambiente Italiano in una delle sue iniziative: tutto il denaro raccolto grazie all’apertura straordinaria della casa di Lucio, meta di artisti, musicisti e personalità della cultura e dello spettacolo, servirà a incrementare la raccolta fondi lanciata dalla Fondazione lo scorso luglio per sostenere la ricostruzione del Municipio di Finale Emilia, gravemente danneggiato dal terremoto.

La casa sarà aperta al pubblico venerdì 30 novembre dalle 12 alle 19, sabato 1 e domenica 2 dicembre dalle 9 alle 19. Il costo del biglietto è di 10 euro, i biglietti si possono acquistare sul sito Vivaticket.it o nei punti vendita autorizzati. Le visite saranno organizzate per fasce orarie prestabilite e prevederanno l’ingresso di 25 visitatori per volta (sarà necessario presentarsi sul luogo dell’evento con almeno 1 ora di anticipo rispetto alla fascia oraria indicata sul biglietto). Qui maggiori informazioni su biglietti e visita.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail