Ryanair pensa in grande con i voli transatlantici

Riportano tutti i media un'intervista di O'Leary rilasciata a Flight Magazine: tempo previsto tre o quattro, una cinquantina di velivoli Boeing 787s o Airbus SAS A350 per una compagnia totalmente indipendente da Ryanair, con una classe premium per chi intende arrivare a destinazione con le articolazioni a posto. 23 aeroporti europei verso cinque o sei destinazioni americane, verso aeroporti secondari come Baltimora, Providence e Islip Macarthur a Long Island per New York. Bloomberg dice che, nonostante l'accordo che apre il cielo tra UE e USA entri in vigore tra 12 mesi, la canadese Zoom Airlines ha già annunciato un low cost dal 21 giugno a circa 200 Euro tra London Gatwick e il JFK di New York.

  • shares
  • Mail