Cosa vedere in Belgio: il museo delle patatine fritte di Bruges

Indirizzo da segnare per chi si reca a Bruges: si chiama Friet Museum ed è con ogni probabilità il primo al mondo nel suo genere, però i suoi creatori affermano che ne valeva la pena perchè il Belgio oltre che per il cioccolato finissimo è famoso anche per le superbe patatine fritte, che -pare- proprio qui sono state inventate.

Cosa c'è da vedere in questo particolare museo didattico? Innanzitutto l'architettura, visto che è situato nel Saaihalle, uno dei palazzi più belli della città, edificato nel XIV° secolo; ci troverete la storia delle patatine fritte e dei loro condimenti. Aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 17.00, costa 6.00€ per gli adulti e 4.00€ per i bambini dai 6 agli 11 anni; e alla fine della visita (tempo medio 45 minuti), quasi sicuramente avrete voglia di uno spuntino intonato all'esperienza. Se non volete aspettare di essere in un bistrot, niente paura: al gift shop del museo troverete le Ethiquable Chips per supportare l'organinic farming in Perù ed esportare in Europa le patate qui prodotte.

  • shares
  • Mail