Da vedere a Barcellona! Casa Batllò

A Casa Battlò, di cui vedete la famosa facciata qui ripresa da fabio2m, ci siamo arrivati a piedi dalle ramblas. Trovarla è molto semplice, basta arrivare in piazza della Catalogna, in cima alle ramblas appunto, e da lì proseguire per Passeig de Gràcia.

Facendo questo tragitto, Casa Battlò, progettata da Gaudì e oggi patrimonio dell'umanità, rimane sulla sinistra, ma comunque non vi potete sbagliare; quando vedete una fila di persone in fila per entrare in un palazzo dalle forme inquetanti, beh allora siete arrivati. Non accontentatevi però della facciata esterna, prendete un biglietto ed entrate, perchè le sorprese continuano all'interno.

Mi ricordo soprattutto del salone in legni pregiati che si affacia sul viale (Gaudì ne progettò anche il sistema di aerazione in un tempo senza condizionatori), della tromba delle scale (tutta in maioliche blu e con le finestre a forma di teschio), del solaio, che riprende lo scheletro di una balena, utilizzato per stendere i panni e per questo progettato in modo da essere costantemente ventilato, e del tetto, dove riposa il drago.

Il palazzo è spettacolare; un mix di colori e materiali, usciti dalla mente di un genio, su commissione di una ricca famiglia borghese (Battlò appunto), che in questo modo voleva distinguersi dalle altre famiglie bene di Barcellona. Terminata la visita, salite ancora un pò per il viale, e poco più avanti,sulla destra questa volta, ci trovate Casa Mila, un'altra creazione di Gaudì.

Ah, quasi dimenticavo; se volete festeggiare le vostre nozze, o qualche altra occasione speciale, potete sempre affittare un piano di Casa Battlò scegliendo tra quelli che non sono aperti al pubblico.

  • shares
  • +1
  • Mail