Nuove frontiere del viaggiare: l'invasione dei tablets

In tutto il mondo si assiste a una grande rivoluzione nell'industria del turismo: i tablets ormai arrivano ovunque e averne uno a disposizione incrementa notevolmente le possibilità che il tuo viaggio sia più bello, più easy, indimenticabile insomma (che poi è anche per quello che si parte!). Un articolo su BBC Travel: sui voli Atlantic Airways per le isole Faer Oer, il capitano ha a disponizione degli iPads a fianco ai volumi di bordo, e i passeggeri business delle compagnie El Al Isarel Airlines e Open Skies possono -sempre sugli iPad in dotazione- guardare film o ascoltare musica.

Anche British Airways non vuole certo restare indietro, infatti già da fine 2011 conta su una "flotta" di 2.000 affidati ai senior cabin crews, che così possono controllare i dati dei passeggeri, le preferenze alimentari per i pasti on board e avere una cronostoria dei percorsi effettuati, prassi in auge anche presso Qatar Airlines (premiata compagnia aerea dell'anno nel 2011 e 2012), mentre per gli stessi motivi, American Airlines ha scelto i Samsung Galaxy.

Ma non sono solo le compagnie aeree a cavalcare l'onda travel-digitale orientata a una customizzazione dei servizi sempre più capillare: all'hotel ITC Grand Chola di Chennay in India, quando fai il check-in ti affidano il tablet per controllare la situazione sul conto dell'albrego, nonchè gestire a tuo piacere luci, aria condizionata e room-service; ma anche controllare chi c'è alla tua porta grazie a una videocamera. All'Intercontinental Dubai Festival City i tablets offrono servizi di traduzione simultanea e invece al ristorante La Terrasse di Berna, dove il dress code vuole lo stile smart casual, il cameriere vi porgerà il tablet per vedere direct in cucina come fa lo chef a preparare il vostro piatto. Che sia lo spunto per una nuova, avvincente stagione di reality? Lo scopriremo solo viaggiando!

Foto | Link

  • shares
  • Mail