Monopolio Roma Fiumicino - Milano Linate, Alitalia prova a resistere

airbus alitalia parte da milano linate
Chissà perché mi è salita alla mente una canzone di Jovanotti, leggermente modificata: "...e non mollo e no che non mollo, e non mollo e io no che non mollo, tempo!". Alitalia non molla, e prova a resistere. Non vuole mollare la tratta Roma Fiumicino - Milano Linate, e resiste, presentando ricorso al T.A.R. del Lazio (niente a che fare con Batman) contro il provvedimento dell'Antitrust.

Siamo in Italia, e per questo, riportando la notizia della gara per l'apertura della gara per l'attribuzione degli slot, che Alitalia avrebbe dovuto liberare, per permettere la concorrenza sulla tratta Fiumicino - Linate (la più redditizia in tutta Europa), avevo premesso il "forse"; forse ci siamo, ma non è detta l'ultima parola.

Infatti nel proprio ricorso, Alitalia sostiene che esiste concorrenza su quella tratta, che poi è rappresentata dai treni veloci, che collegano Roma a Milano. In termini tecnici, i legali stanno discutendo della sostituibilità tra treno ed aereo. Da parte sua, l'Antitrust per il tramite dell'Avvocatura dello Stato, ribatte che treno e aereo non sono sostituibili, perché il primo non compre tutte le fasce orarie del secondo. Insomma, se si ha la necessità di muoversi in certe ore della giornata, non si ha altra scelta che spostarsi con Alitalia.

E mentre aspettiamo la decisione del T.A.R. del Lazio, segnalo la presa di posizione di EasyJet, che fa sapere che gli slot che Alitalia dovrebbe liberare sono 8. Appena il 5% degli slot detenuti da Alitalia. Come a dire, tanto rumore per nulla. Vedi anche Italo e Frecciarossa 1000.

Via BorsaItaliana.
Foto | Davide Olivati

  • shares
  • Mail