Cosa vedere a Sidney: il tour dei palazzi ecosostenibili

Ogni anno a Sidney si festeggia la World Green Building Week (che si è cocnclusa da poco) e questo ci da' lo spunto per un'itinerario alternativo ed ecosostenibile della città, alla ricerca delle architetture più avanti in fatto di filosofia green. E sul sito del Green building council Australia ci facilitano il compito, offrendo la lista dei luoghi da non perdere se vi trovate in città e soprattutto se amate i percorsi a piedi alla scoperta delle tendenze urbanistiche più avanti.

Il Sustainable Sydney Walking Tour è un modo ecologico di fare turismo, in questa pagina si possono scaricare le mappe virtuali per il tablet o la versione pdf da stampare per orientarvi mentre vi muovete in città; è un percorso di 4 Km con durata prevista di circa un'ora:

  • N.1 di Bligh Street - Palazzo dal doppio involucro sulla facciata, realizzato con materiali biologici e progettato secondo i criteri del massimo risparmio energetico, qui c'è anche un sistema per riciclare l'acqua piovana e riutilizzarla per le piante sul roofgarden
  • 30 The Bond - Con i suoi sistemi di ventilazione e ombreggiatura questo palazzo produce fino al 30% in meno di emissione di anidride carbonica ripetto ad uno normale, inoltre le sue mura in pietra contribuiscono al naturale raffreddamento degli interni; ovviamente anche qui roof garden sul tetto.
  • One Shelley Street - Costruzione blu scuro ricoperta da una struttura bianca a ragnatela; i suoi vetri blu scuro sono progettati per lasciare entrare la luce ottimale, riducendo però il fattore surriscaldamento. Come sopra, ha un sistema di filtraggio e recupero delle acque.
  • Darling Quarter - Da vedere soprattutto se siete in famiglia, perchè qui c'è l'area giochi più spettacolare d'Australia; questo complesso è stato costruito con materiali a basso impatto ambientale, ha un impianto che produce energia, riscaldamento e aria condizionata a basse emissioni e tutti i materiali di scarto della sua costruzione sono stati riciclati.
  • 161 Castlereagh Street - Grattacielo di 50 piani con un sistema integrato che permette di riscaldare l'acqua con il surplus del calore generato dalla produzione di aria condizionata; è dotato di sensori solari esterni e di impianti di recupero per l'acqua piovana, e anche in questo caso i materiali di scarto della costruzione sono stati avviati al riciclo quasi totale.
  • GreenHouse - Ci sono voluti solo 5 mesi per costruirlo e un bidget relativamente limitato, il tutto per creare degli ambienti di lavoro all'insegna del benessere e della produttività; arredamento e oggetti ridotti al minimo essenziale, non manca però il contenitore con i vermi per generare il compost, che chi lavora qui può poi portare a casa per concimare il suo orto/giardino. Infine, a disposizione dello staff naturalmente delle bici e relativo parcheggio for free.
  • Una bella lezione di civiltà che giunge dall'altra parte del mondo e sicuramente una scusa in più per volare a Sidney, già nota comunque per lo stile di vita in generale di alto livello dei suoi abitanti. Se poi volete un assaggio di questa way of living a lungo termine, date un'occhiata al sito Sidney 2030, dove si trovano un sacco di spunti magari da suggerire anche qui, dalle nostre parti. Per esempio il cycle plan che dal 2010 ad oggi ha visto un incremento dei ciclisti in città del 60%.

    Vedi anche la storia (e fotografie) dell'Opera House, Bondi Beach, una delle spiaggie più famose del mondo, e il Giardino dell'amicizia. Ricordate poi, che il visto per l'Australia si fa on-line, ed è gratuito.

    Vota l'articolo:
    4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
    • shares
    • +1
    • Mail

    I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO