Il muro di Berlino: amore e odio

Muro di Berlino C'è chi dichiara la propria passione per città come Venezia, Parigi, New York; chi è affetto da un mal d'Africa senza speranza di guarigione; chi passerebbe tutto il suo tempo ad ammirare l'architettura del Partenone o l'espressione enigmatica della Sfinge, o ancora chi è in pace soltanto su una vetta innevata.

E poi c'è chi si è innamorato del muro di Berlino e lo ha sposato. Già, la signora Berliner Mauer dichiara di aver celebrato il suo matrimonio con il muro di Berlino nel lontano 1979 (di lì il cognome acquisito) e vive ormai nel ricordo del suo compagno, abbattuto nel 1989. Sul suo sito ci sono molte foto-ricordo di come era un tempo, oltre a poesie, modellini in scala e approfondimenti sui fondamenti della objectum-sexuality con riferimento all'animismo.

Per chi fosse invece più interessato alla storia del muro e a ciò che esso ha significato per l'Europa e il mondo, è possibile visitare Museo del Muro presso il Checkpoint Charlie. In questi altri siti invece si può vedere il tracciato del muro per seguirne il percorso attraverso la città, oppure farsi un'idea a 360 gradi di come si presenta oggi l'antico Checkpoint Charlie (con tanto di finti soldati est-ovest in posa per i turisti). O ancora si può visitare la stele eretta per commemorare le persone che furono uccise nel tentantivo di fuggire a ovest.

  • shares
  • +1
  • Mail