I Freiwilliger Durchgang di Vienna

Freiwilliger Durchgang a ViennaNon mi ricordo di averne visto uno, di Freiwilliger Durchgang, quando sono stata a Vienna, ma anche l'avessi visto, con molta probabilità sarei passata oltre; di solito, a meno di non essere stata invitata, non entro nei palazzi altrui!

E avrei sbagliato, perché scopo dei Freiwilliger Durchgang viennesi, è proprio quello di permettere agli altri, i pedoni, i non proprietari o i non inquilini, di passare attraverso corti e cortili dei palazzi, creando, di fatto, delle vere e proprie scorciatoie, all'interno della città. Insomma, il senso di questi portoni, è proprio quello di dire: "se vuoi entra e passa di qui".

Questi passaggi, quasi una sorta di vicoli, sono nati in un'epoca in cui Vienna si sviluppava rapidamente, senza un vero e proprio piano regolatore. Era una risposta dettata dal buon senso, alla necessità di attraversare la città, senza dover per questo, fare lunghi e tortuosi cammini. Con il tempo, venuta meno questa necessità, i Freiwilliger Durchgang hanno iniziato a scomparire (ma se ho capito bene, adesso, in qualche modo, sono "protetti" dal municipio).

Questo nella fotografia è quello di Raimundhof, forse il più apprezzato dal punto di vista architettonico, che oggi è un vero e proprio vicolo, con tanto di bar, ristoranti, ed alcuni negozi, compresa una gioielleria. Qui (in tedesco) la lista dei Freiwilliger Durchgang di Vienna.

Foto | Cucchiaio

  • shares
  • +1
  • Mail