WindJet, Alitalia, Enac, e il balletto della licenza di volo

Airbus Windjet atterra a Roma Fiumicino

L'Enac ha fatto la voce grossa, e rivolta a WinJet, ha tuonato: "O vendi, o ti tolgo la licenza; non solo, ma devi vendere a breve, brevissimo". Siamo arrivati a lunedì, e WindJet ha continuato a volare, ed a trattare con Alitalia; siamo arrivati a mercoledì, e WindJet ha continuato a volare, ed a trattare con Alitalia. Ma allora cosa sta accadendo?

Accade che siamo in Italia, dove l'unica certezza è la livella di Totò (o se volete gli appunti di Troisi), per cui, non sempre alle minacce, seguono le azioni. E' un po' come quando si discute per strada, in condominio, in ufficio. "Ora vedi cosa ti succede...Questa volta faccio il finimondo"; tante minacce, tante parole, cui seguono frasi fatte di circostanza ("non ci eravamo capiti", "sono cambiate le circostanze", "sono state fornite le informazioni richieste"), e si torna tutti amici, come prima.

E così che ci muoviamo in Italia (minacce inapplicate anche con i figli, "Fai i compiti o ti tolgo la paghetta"), per questo tutti i quotidiani erano stati prudenti nel commentare la situazione (WindJet rimane a terra, forse). Solo che questo comportamento, se per un verso aiuta a comporre i conflitti, ed a tirare innanzi, per un altro verso, non aiuta.

Una minaccia non attuata non aiuta ad ottenere comportamenti virtuosi (si vabbé, intanto faccio così, poi si vede), e poi, di fondo, rimane sempre la poca trasparenza di qualsiasi operazione, e i dubbi restano (la dietrologia l'abbiamo inventata noi). E allora ci chiediamo: l'ENAC non sta attuando la minaccia, perché: a) sa che WindJet sta fornendo le informazioni richieste da Alitalia b) vuole mantenere i livelli occupazionali in un momento difficile per il paese c) sa che a breve sarà raggiunto l'accordo sul prezzo di vendita (al ribasso).

Non conosco la risposta, ma ho la quasi certezza, sul chi, alla fine di tutto questo balletto, ci avrà rimesso.

Via Sole24Ore e La Stampa.
Foto | Marco Tersigni

  • shares
  • Mail