Impronte digitali di tutte le dita negli aeroporti USA

Sembra che l'FBI chiederà dal prossimo anno un simpatico ricordino a tutti i viaggiatori in transito negli aeroporti americani: le impronte digitali di tutte e dieci le dita delle mani.

La cosa incredibile è che le impronte così raccolte verranno confrontate con un database che i soldati americani stanno costruendo a partire dai frammenti di bomba che vengono raccolti nei paesi di provenienza dei terroristi stessi. Chiunque abbia frequentato campi di addestramento di Al Qaida o abbia lavorato alla fabbricazione di un ordigno artigianale è avvisato: le sue impronte potrebbero essere nel database del governo americano e se scatta il match al ceck point in aeroporto sono problemi seri.

E sembra anche che per evitare lunghe file i controlli verranno anticipati in check-point fuori dagli aeroporti. Borghezio a loro gli fa una pippa!

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: