La ciclabile del Mediterraneo, cominciano gli studi

Adesso mi piazzo un bell'alert a due anni sul calendario di Outlook. Sarebbe interessante (e probabilmente triste) controllare che cosa verrà fuori dal baraccone di enti pubblici mediterranei, comitati europei e linee di finanziamento comunitarie, messo insieme dalla Regione Puglia per realizzare la ciclabile del Mediterraneo. Di solito da questi progetti vengono fuori siti web respingenti, pieni zeppi di file PDF contenenti studi di fattibilità profumatamente pagati a consulenti e architetti, indirizzi di qualche veloclub o associazione e poco altro.

Magari questa volta non sarà così e la Regione Puglia riuscirà ad evitare che anche questo si trasformi nell'ennesimo progetto europeo modello "money-dispenser" per consulenti ed sedicenti esperti.

(via Costruire)La Regione Puglia ha approvato l'avvio di un progetto di studio per la realizzazione di una Rete ciclabile del Mediterraneo. Il progetto Cyronmed, Cycle route network of Mediterranean, è interamente finanziato con i fondi del Programma interreg ArchiMed (Archipelago Mediterraneo) e coinvolge quattro regioni dell'Italia meridionale, Puglia, Campania, Calabria e Basilicata, il ministero delle Infrastrutture di Malta, le municipalità greche di Atene e Karditsa e l'Ente del turismo di Cipro.

Se dovessi dimenticarmi di controllare, mi raccomando, tra due anni dateci un'occhiata anche voi: l'ente promotore è l'assessorato ai trasporti della Regione Puglia. Hanno già iniziato a lavorare istituendo una bella lista di esperti in mobilità ciclabile "cui attingere per l’affidamento di incarichi professionali necessari alla realizzazione del progetto di cooperazione transnazionale “CY.RO.N.MED” – Cycle Route Network of Mediterranean, finanziato dal Programma INTERREG III B ArchiMed". Good luck! E scusate lo scetticismo.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO