Viaggiare in India e Pakistan: consigli per i turisti

L'India e il Pakistan sono zone del mondo di rara bellezza, dove però la situazione politica e sociale è spesso poco tranquilla

Viaggiare India Pakistan

Mete di viaggi spirituali per ritrovare sé stessi, ma anche location da sogno per esperienze che toccano i cinque sensi, l'India e il Pakistan sono zone del mondo dove il turismo non manca, ma dove spesso la situazione politica e sociale non è tranquilla. In questi Paesi, compresa la linea di confine che li separa, altamente militarizzata, vigono tensioni di stampo religioso, che possono dare vita ad atti di violenza anche ai danni dei turisti.

Se abbiamo deciso di viaggiare verso queste aree dell'Asia meridionale, dovrà quindi essere nostra cura valutare con attenzione le mete dove soggiorneremo, evitando le zone meno sicure. A tal proposito, tenere sotto controllo le news dal sito ufficiale della Farnesina ci può aiutare a partire tranquilli, dandoci tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno.

Ma vediamo nel dettaglio i consigli per i turisti.

Viaggiare in India

L'India, fatta di templi, parchi e montagne, ma anche di vita frenetica nelle grandi metropoli, è uno dei luoghi da visitare almeno una volta nella vita, preferibilmente in più viaggi per coprire le zone più caratteristiche del territorio. Attenzione però, visto che come detto in precedenza, alcune aree sono sconsigliate per via di disordini e possibili rischi per la sicurezza personale.

Il Bengala occidentale è uno di questi, ma anche la linea di confine con il Pakistan è da evitare, in quanto poco sicura. Nelle regioni del Manipur e del Nagaland al momento vi sono ancora scontri armati che coinvolgono i diversi gruppi etnici e le forze di polizia locali e c'è un alto rischio di attentati.

Per quanto riguarda le vaccinazioni, è essenziale essere coperti da epatite A e B, difterite, polio, tifo, colera, tubercolosi e tetano, ma anche meningite. Da sapere: in India la rabbia è una malattia ancora presente e il rischio di trasmissione per morso di cani o aggressioni da parte delle scimmie è elevato, quindi il vaccino antirabbico è importante se prevediamo di visitare alcune zone del Paese.

Teniamo sempre con noi in borsa anche spray repellenti per insetti, fermenti lattici, antipiretici e farmaci per disturbi di natura gastrointestinale. In India le condizioni igieniche non sono ottimali e ci si può imbattere nei classici problemi del viaggiatore, causati da cibi non perfettamente cotti o lavati con acqua infetta.

I repellenti sono invece utili per contrastare le punture di zanzare, spesso portatrici di malaria e dengue, malattie presenti su tutto il territorio indiano.

Viaggiare in Pakistan

Viaggiare Pakistan consigli

Il Pakistan è un'area di ricca di verde e di parchi, dove la natura è forte e gli amanti del trekking trovano pane per i loro scarponcini. Anche Islamabad, la capitale, offre molto da vedere a livello architettonico, con moschee e monumenti che vale la pena vedere.

Ancora una volta è necessario però fare molta attenzione ad alcune regioni, teatro di scontri e disordini che possono mettere in pericolo i viaggiatori. In ogni caso è preferibile non andare mai in giro con oggetti di valore e tenere con sé poco denaro, preferendo lasciare ori e apparecchiature tecnologiche nella cassaforte dell'hotel dove si soggiorna.

Attenzione anche agli spostamenti, perché i mezzi di trasporto locali sono obsoleti e spesso poco sicuri. Se possibile, anche in questo caso, è meglio optare sempre per bus e navette messi a disposizione dall'hotel. È bene anche ricordare che il Pakistan è un paese islamico, perciò abbigliamento e stili di vita dei turisti devono essere sempre rispettosi delle regole religiose.

Se viaggiamo in Pakistan, il periodo da evitare per motivi climatici è quello che va da giugno ad ottobre, in quanto c'è un alto tasso di precipitazioni per via dei monsoni estivi. Sconsigliate invece per la sicurezza personale le aree della FATA, zone tribali autonome dove gli scontri militari sono all'ordine del giorno.

Da evitare la striscia di confine con l'India, il Lahore che è è ad alto rischio di attentati, ma anche Balochistan e Punjab meridionale, dove si sono verificati molti sequestri a scopo di estorsione.

Foto | iStock

  • shares
  • +1
  • Mail