Travel On The Road: alla scoperta dei Mercatini di Natale del Trentino con Lamborghini Urus

In Italia il più famoso è quello di Bolzano istituito per la prima volta nel 1990 dando vita in seguito al cosiddetto percorso 5 stelle che comprende, oltre quello del capoluogo trentino, i mercatini di Brunico, Bressanone, Vipiteno e Merano.


La tradizione dei Mercatini di Natale affonda le sue radici nel basso medioevo, in particolare nelle fiere organizzate in genere alla scadenza di ricorrenze annuali, in particolare, durante il periodo dell’Avvento. Le prime tracce relative ai Mercati di Natale risalgono addirittura al XIV secolo in Germania e Alsazia noti con il nome di Mercato di San Nicola festeggiato nei paesi nordici il giorno del 6 dicembre.

Il primo documento che testimonia l’apertura di un mercato natalizio a Dresda il lunedì precedente il Natale è datato 1434 e cita un Striezelmarkt, mercato degli Striezel, un tipico dolce tedesco. A partire dalla Riforma Protestante il nome fu cambiato in Christkindlmarkt, Mercatino del Bambino Gesù. Altri mercatini storici sono quello di Strasburgo, 1570, e quello di Norimberga del 1628.

In Germania, ancora oggi i mercatini mantengono due nomi: Christkindlmarkt oppure Weihnachtsmarkt, cioè Mercatino dell’Avvento. Fino a poco tempo fa i Mercatini di Natale chiudevano il 24 dicembre, mantenendo così uno stretto legame con il periodo dell'avvento, ma negli ultimi anni, visto il grande successo commerciale e turistico, la loro apertura è stata prolungata fino all'1 o al 6 gennaio.

In Italia si sono diffusi recentemente, il più famoso è quello di Bolzano istituito per la prima volta nel 1990 dando vita in seguito al cosiddetto percorso 5 stelle che comprende, oltre quello del capoluogo trentino, i mercatini di Brunico, Bressanone, Vipiteno e Merano. Ed è lungo questo itinerario che abbiamo deciso di andare vedere di persona i famosi mercatini natalizi del Trentino a bordo di un'auto veramente speciale, l'ultima arrivata in casa Lamborghini, la Urus: motore V8 biturbo da 4,0 litri, 650 cavalli e 850 Nm di coppia massima.

I Mercatini di Natale del Trentino Alto Adige



E' qui che si vive tutta la magia dello spirito natalizio circondati dall'ospitalità e dalla genuinità tipica di questo territorio. Partenza da Sant'Agata Bolognese, il tragitto è semplice, una volta arrivati a Modena basta prendere la A22, 453 Km da affrontare in tutta tranquillità e in massimo comfort. Tagliamo in due la Pianura Padana fino a sfiorare il Lago di Garda arrivando ai piedi delle Alpi. Inizia la "salita" verso Trento, passiamo il Parco Naturale del Monte Corno e arriviamo finalmente a Bolzano. Poco più di 2 ore e mezza, 261 Km.

I mercatini di Bolzano



Inaugurata lo scorso 22 novembre la ventisettesima edizione del Mercatino di Natale di Bolzano con l'accensione del suggestivo albero nel centro della storica sede di Piazza Walther durerà fino al 6 gennaio 2019. Tutti i giorni, dalle 10 alle 19, con orari straordinari per il giorno della Vigilia di Natale e di Capodanno, è possibile immergersi nella tradizionale atmosfera natalizia sudtirolese e cercare nelle caratteristiche casette di legno del Christkindlmarkt le più belle idee regalo per l'anima gemella, amici e familiari.

Più di ottanta espositori che propongono gli oggetti tipici dell’artigianato sudtirolese come le figure del presepe intagliate a mano, gli addobbi per l’albero realizzate in vetro, legno e ceramica, candele e strenne all'insegna della genuina tradizione artigianale dell'Alto Adige. Senza dimenticare, ovviamente, le numerose specialità gastronomiche e i deliziosi dolci natalizi come il famoso Zelten di Bolzano. Gli stand gastronomici invitano a gustare i piatti tirolesi, come i brezel o lo strudel di mele, mentre i ristoranti nelle vicinanze del mercatino non sono da meno e propongono ricchi menù natalizi e prodotti biologici di stagione.

Non solo mercatini, Bolzano durante il periodo natalizio si trasforma, centinaia di luci illuminano e fanno risplendere le vie del centro storico dove si odono le tradizionali melodie del Natale. Nella città punto d'incontro della cultura mediterranea e mitteleuropea regna un'atmosfera particolarmente suggestiva nella “Corte delle stelle” e nella “Corte delle campane”, rispettivamente nel Palazzo Mercantile e nel Cortile Capitol, adiacente a Piazza Walther e quindi a pochi passi dal Mercatino.

I mercatini di Merano



La seconda tappa del nostro viaggio alla scoperta dei mercatini storici del Trentino ci porta a Merano, circa 34 Km da Bolzano, a soli trenta minuti di macchina. Situati tra il Ponte Teatro e il Ponte della Posta, sulla passeggiata Lungo Passirio, i mercatini di Merano aperti fino al 6 gennaio e con orari simili a quelli di Bolzano, distano pochi metri dalle famose Terme e dal Kurhaus, un edificio ottocentesco in stile liberty simbolo della città.

Tradizionali casette di legno e stand enogastronomici propongono i prodotti tipici altoatesini, qui è possibile riscaldarsi con una tazza di vin brulè, Glühwein, o di Apfelglühmix, un succo di mela caldo con spremuta d'arancia, chiodi di garofano e cannella.

I mercatini di Bressanone



Sempre a bordo della nostra Lamborghini Urus ci dirigiamo verso Bressanone, circa 75 Km, un paesaggio stupendo ci circonda, strade che affrontiamo in tutta sicurezza con la trazione integrale a quattro ruote sterzanti, alle sospensioni pneumatiche e ai numerosi sistemi di assistenza alla guida, nonché al cambio automatico a otto rapporti.

Bressanone è la città più antica del Tirolo. Con l'Avvento la città medievale si trasforma in uno sfavillio di luci. Qui i tradizionali Mercatini di Natale hanno luogo in Piazza Duomo, costellata delle tipiche casette in legno dove domina il maestoso albero di Natale illuminato a festa.

Ai Mercatini di Natale di Bressanone trentasette artigiani altoatesini aprono giornalmente i loro stand proponendo i lavori frutto della loro arte come i famosi presepi, le sculture di legno, le ceramiche, le candele, le sfere e gli angioletti in vetro, tutto rigorosamente fatto a mano. E poi immancabili le rinomate casette dove poter gustare tutte le specialità enogastronomiche del Sud Tirolo. Infine, a due passi dal Duomo, la pista di pattinaggio sul ghiaccio, il Museo dei Presepi a Palazzo Vescovile e la piscina coperta Acquarena con le sue numerose vasche.

I mercatini di Vipiteno



Altri 30 Km e ci dirigiamo verso Vipiteno, per il quarto mercatino del percorso 5 stelle. Situato nella storica piazza della città ai piedi dell'imponente Torre delle Dodici, il Mercatino di Natale di Vipiteno, antica città mineraria della Valle Isarco, propone un'atmosfera unica ed entusiasmante nel cuore delle Alpi.

Ben quaranta le bancarelle tradizionali e gli stand gastronomici dove degustare una variegata e sfiziosa selezione dei piatti tradizionali dell’Alto Adige, oltre alla Mostra dei Presepi esposti per l’occasione nella Torre delle Dodici e alle caratteristiche gite in carrozza attraverso le vie del centro. Un luogo ameno dove è ancora viva l'impronta dell'antica attività mineraria che si riflette nell'impianto urbanistico della città e nella sua architettura tardo medievale. Non a caso Vipiteno è stata inserita nella celebre classifica de "I borghi più belli d'Italia".

I mercatini di Brunico



Meno di un'ora di auto, circa 52 Km per arrivare all'ultima tappa del nostro viaggio a bordo della Lamborghini Urus alla scoperta dei Mercatini di Natale del Trentino: Brunico, antico borgo medioevale della Val Pusteria.

Il Mercatino di Natale di Brunico si svolge nel centro storico della città, precisamente in via Bastioni, Parco Tschurtschenthaler e nella ‘Oberstadt’. Un'atmosfera festosa allietata dal luccichio e dal profumo degli abeti, dalle numerose leccornie e dalla magia dei concerti natalizi.

Le bancarelle dei Mercatini di Natale di Brunico offrono raffinate opere d'artigianato, strenne e idee regalo come le decorazioni per l'albero di Natale, i giocattoli in legno, l'oggettistica in pelle, il vetro e la ceramica. E poi il profumato vin brulé, il tradizionale Glühwein, e le tantissime specialità culinarie, come lo speck, gli strauben e lo Zelten, il dolce tipico a base di frutta secca, piatti che fanno parte della ricca offerta di prodotti enogastronomici del luogo.

Nei pressi di Piazza Municipio a Brunico immancabile la pista di pattinaggio su ghiaccio, ma anche il Messner Mountain Museum Ripa presso il Castello di Brunico, il museo del famosissimo alpinista Reinhold Messner, con la mostra permanente sui popoli nelle montagne.

Infine, la possibilità di trascorrere le vacanze di Natale in Val Pusteria dove a pochi chilometri dalla città troviamo Plan de Corones, la montagna di Brunico, il più importante comprensorio sciistico dell’Alto Adige con i suoi 119 chilometri di piste.

Lamborghini Urus



Una compagna di viaggio unica, la Urus è uno dei SUV più veloci al mondo, un vero gioiello creato dalla casa di Sant'Agata Bolognese, un'auto fuori dagli schemi: proporzioni estreme, design tipico del brand del Toro e prestazioni incredibili.

Un'auto che esprime il lusso dell’artigianato italiano sapientemente mixato con le tecnologie all’avanguardia tedesche. Urus è dotato di tre display TFT per il controllo del quadro strumenti, del sistema di infotainment e delle funzioni comfort. Da 0 a 100 Km/h in soli 3,6 secondi, velocità massima di 305 Km/h.

Il propulsore è il potente V8 biturbo in alluminio da 4,0 litri in grado di erogare 650 CV e 850 Nm di coppia massima. Trasmissione automatica a otto rapporti combinata alla trazione integrale permanente con ripartizione della coppia posteriore attiva, massime prestazioni in qualsiasi condizione.

In particolare la coppia è ripartita con un rapporto di 40/60 sugli assi anteriore/posteriore indipendenti e con una coppia dinamica massima del 70% all'anteriore oppure dell’87% al posteriore, migliorando così la trazione sull’asse grazie ad un maggiore attrito al suolo.

  • shares
  • +1
  • Mail