Cura per il jet-lag, ma solo per atterraggio a Londra

In questi giorni si parla sui blog di silenzio nelle città e Time Out ha compilato un listone di attività per vivere Londra nel rispetto dei propri timpani, coclee e martelletti.

L'indicazione che seguirei per prima, mi porterebbe nel tranquillo quartiere di Clapham Common, alle vasche di galleggiamento del Floatation Center del South London Natural Health Centre. Un'oretta di riposo, galleggiando a pelo d'acqua nella vasca ai sali di Epsom: ottima per superare il jet-lag o per diminuire la pressione e lo stress, ma anche per alleviare i dolori articolari e i problemi della postura. Rispetto al sonno profondo vale x4, l'unica cosa che manca forse è la musica.

Io penso che potrei vedere nani e fatine, mentre il cervello fa le capriole nel cranio. Voi?

  • shares
  • Mail